Double 3 al museo: quando arte e tecnologia viaggiano assieme

DOUBLE 3 AL MUSEO: QUANDO ARTE E TECNOLOGIA VIAGGIANO INSIEME

2 Luglio, IL GIORNO

Durante il Covid 19 molte istituzioni artistiche di tutto il mondo sono state costrette a reinventare la propria offerta, sia nei contenuti che nelle modalità di accesso. Hanno lanciato percorsi online di visualizzazioni, tour virtuali, podcast, lezioni di arte, ecc. Alcuni si sono spinti ad esplorare nuovi modi e nuovi mondi nel campo dell’accessibilità remota.

Ma la sperimentazione nei musei non è una novità. Da 30 anni sono luoghi di sperimentazione di forme ibride per rendere possibile la condivisione dell’arte attraverso esperienze aggiuntive e non sostitutive di quelle standard.

L’opportunità della presenza robotica nei musei non apre solo alla possibilità di rendere reale una visita a distanza ma crea alternative efficienti anche sulla gestione e organizzazione dei processi dell’istituzione museo.

Ad esempio, alla Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea, dove è in corso una sperimentazione di Double 3, è stato possibile utilizzare la presenza robotica durante uno scambio con il museo Marmottan di Parigi. “Le cabanon du Jourdan” di Paul Cezane è andato in Francia e “Le ponte japonais” è venuto in Italia. Double 3 ha permesso al curatore francese, che avrebbe dovuto viaggiare con l’opera, di collegarsi da remoto e di vivere in presenza tutte le procedure di accoglienza dell’opera nella nuova sede.

Come ha spiegato la dott.ssa Collu, direttrice della Galleria: “Le relazioni fra istituzioni culturali non possono essere sostituite da un robot, ma nemmeno interrotte in un periodo complicato come il post lock – down. Se il curatore non può viaggiare insieme all’opera data in prestito, la telepresenza gli permette di affidarsi ai colleghi del museo di destinazione, per monitorare le condizioni di sicurezza dell’allestimento.

Leggi l’articolo intero qui

Potrebbe interessarti anche...

Leaders Acquisition & Market Analysis​

Net
Leadership

Robotic
Presence

Growing angle arrow

Corporate
Check-in

Vuoi accrescere le tue opportunità di business?

Contatta i nostri Growth Experts per una consulenzasul Change Management.

Vuoi accrescere le tue opportunità di business?

Contattaci per una consulenza

Double 3: Double Robotics per le aziende

PROVA GRATUITA ROBOTIC PRESENCE DOUBLE 3

Bastano 15 minuti per comprendere come far tornare le persone in sicurezza in azienda

Prenota ora per settembre la prova per la tua organizzazione, compila il form



Beyond International partner esclusivo per l’Italia della californiana Double Robotics

Come dicono gli esperti, si prevede che in Fase 3 il lavoro avrà forme ibride: 50% smart working e 50% lavoro in presenza negli uffici. Con la Presenza Robotica questo 50% in presenza negli uffici può essere potenziato. 

Così puoi fai entrare in sicurezza le tue persone in azienda, sia che si tratti di entrare in produzione, magazzini, stabilimenti, laboratori, uffici, showroom, store.

Double 3, robot di telepresenza, è distribuito per l’Italia da Beyond International, partner esclusivo della californiana Double Robotics.

LE CARATTERISTICHE

Beyond International, partner esclusivo per l’Italia della californiana Double Robotics propone il Double 3 che è stato valutato il robot di telepresenza più facile e adattabile a moltissimi use cases.

Aiuto alla guida

Aiuto alla guida: Double riconosce l'ambiente e aggira gli ostacoli

Click & Drive

Click and Drive: i punti sul terreno indicano dove andare, basta un solo click!

Zoom telecamere

Zoom delle camere per avere una visione panoramica e di dettaglio

Regolazione in altezza e inclinazione:

puoi muoverti su e giù per leggere documenti sulla scrivania e colloquiare all'altezza viso di un interlocutore

  • Aiuto alla guida: Double riconosce l’ambiente e aggira gli ostacoli
  • Auto-guida: i punti sul terreno indicano dove andare, basta solo un click!
  • Zoom delle camere per avere una visione panoramica e di dettagli
  • Regolazione in altezza e inclinazione: puoi muoverti anche su e giù per leggere documenti sulla scrivania e colloquiare all’altezza viso di un interlocutore

Prova gratuita

Bastano solo 15 minuti del tuo tempo per comprendere tutte le potenzialità di Double 3, non perdere questa occasione unica.
Invia la tua richiesta e prenota subito la tua prova!

Robotic Presence come strumento agile per lo smart working in presenza

LA ROBOTIC PRESENCE COME STRUMENTO AGILE PER LO SMART WORKING IN PRESENZA

22 Giugno, IL GIORNO

Beyond International è diventata il partner esclusivo della californiana Double Robotics, produttrice di Double3, robot di presenza robotica di ultima generazione.

La robotic presence è la possibilità per tutte le aziende di far tornare le proprie persone in sicurezza in azienda, garantendo il distanziamento sociale. Si può entrare nel corpo del robot attivandolo da remoto e muoversi nei propri uffici, o in uno stabilimento di produzione o in una fabbrica per gestire tutte le attività che si farebbero in presenza come partecipare a una riunione, monitorare un processo, dare un feedback ad un collega, formare un nuovo dipendente.

Le aziende stanno cercando forme ibride di lavoro che integrino formule di smart working a forme di presenza reale in azienda.

La robotic presence è Il nuovo paradigma dello smart working” assicura Luisa Bagnoli, fondatrice e Ceo di Beyond International, «Lo smartworking ormai si è diffuso e in pochi mesi ci ha fatto fare uno switch mentale digitale che sarebbe durato forse anni in condizioni normali (la classe media soprattutto è andata “on line”). Ora il punto è capire come creare forme ibride di lavoro, di cooperazione, come pensare agli headquarter come hub e non più come uffici. La presenza robotica può essere lo strumento agile di presenza negli headquarter. Double 3 è quindi più un servizio, che un prodotto in sé”.

Leggi l’articolo intero qui

Potrebbe interessarti anche...

Leaders Acquisition & Market Analysis​

Net
Leadership

Robotic
Presence

Growing angle arrow

Corporate
Check-in

Vuoi accrescere le tue opportunità di business?

Contatta i nostri Growth Experts per una consulenzasul Change Management.

Vuoi accrescere le tue opportunità di business?

Contattaci per una consulenza

Robotic Presence: Double 3

Robotic Presence Double 3

ROBOTIC PRESENCE: CI SEMPLIFICA LA VITA, CE LA RENDE SICURA E PIACEVOLE

“Presenza robotica ci piace definirla e non telepresenza robotica come sarebbe corretto. In Beyond International ce ne occupiamo da più di due anni, da noi le persone si accendono nei nostri uffici, sono in smart working ed entrano in ufficio non dalla porta ma accendendosi nel robot. Un robot è una macchina che a differenza dell’industria 4.0 non sostituisce la persona ma permette di muoversi in spazi e luoghi dove la persona non può essere fisicamente presente. Pensate allo smart working, magari siete a casa, al mare o montagna, la mattina alle 9 o solo per 1 ora, 2, 8 vi potete accendere dentro al robot che vi da un corpo con cui voi vi muovete negli spazi del vostro ufficio. Non potete bere il caffè con i colleghi ma potete stare accanto a loro mentre lo sorseggiano. Altri momenti in cui questo è utile, pensiamo al distanziamento sociale che ci auguriamo finisca ma che per ora rimane, la presenza robotica ci permette di lavorare in sicurezza. La Presenza Robotica dunque ci semplifica la vita. Ce la rende più sicura e più piacevole.”

Luisa Bagnoli, CEO di Beyond International

COME FUNZIONA

La Robotic Presence è una tecnologia che, grazie all’utilizzo di un corpo robotico, consente a chi lo usa di essere presente in 3 dimensioni in qualunque posto del mondo da ovunque si trovi, in tempo reale, anche a migliaia di chilometri di distanza.

E’ dotato di schermo, microfoni, altoparlanti e di un corpo capace di muoversi nello spazio con l’ausilio di particolari sensori. Permette alla persona che lo comanda dal pc o cellulare, di potersi muovere all’interno di uno spazio in autonomia, a casa, in ufficio, in azienda, in uno stabilimento produttivo, in un negozio, in ospedale, in università, in un’aula di training.

LE CARATTERISTICHE

Beyond International, partner esclusivo per l’Italia della californiana Double Robotics propone il Double 3 che è stato valutato il robot di telepresenza più facile e adattabile a moltissimi use cases.

 

Aiuto alla guida

Aiuto alla guida: Double riconosce l'ambiente e aggira gli ostacoli

Click & Drive

Click and Drive: i punti sul terreno indicano dove andare, basta un solo click!

Zoom telecamere

Zoom delle camere per avere una visione panoramica e di dettaglio

Regolazione in altezza e inclinazione:

puoi muoverti su e giù per leggere documenti sulla scrivania e colloquiare all'altezza viso di un interlocutore

PROVA GRATUITA ROBOTIC PRESENCE DOUBLE 3

Bastano 15 minuti per comprendere come far tornare le persone in sicurezza in azienda

Prenota ora per settembre la prova per la tua organizzazione, compila il form



Beyond International partner esclusivo per l’Italia della californiana Double Robotics
  • Aiuto alla guida: Double riconosce l’ambiente e aggira gli ostacoli
  • Auto-guida: i punti sul terreno indicano dove andare, basta solo un click!
  • Zoom delle camere per avere una visione panoramica e di dettagli
  • Regolazione in altezza e inclinazione: puoi muoverti anche su e giù per leggere documenti sulla scrivania e colloquiare all’altezza viso di un interlocutore

Prova gratuita

Bastano solo 15 minuti del tuo tempo per comprendere tutte le potenzialità di Double 3, non perdere questa occasione unica.
Invia la tua richiesta e prenota subito la tua prova!

Greg Williams: 8 luglio 2020

Percorso Future Trends & Inspirational Mentorship:

Vuoi partecipare?

Invia la tua richiesta, prenota subito il tuo posto!

L'evento è a numero chiuso, i posti sono limitati.



Come partecipare?

Webinar

Robotic Presence

Chi è Greg Williams?

Greg Williams è caporedattore della rivista Wired UK, esperto di trends tecnologici e del modo in cui questi impatteranno il futuro del business e della società.

Come giornalista e autore di cinque romanzi, possiede una combinazione vincente di storytelling expertise e conoscenze approfondite sul futuro della tecnologia: questo gli permette, infatti, di trasformare i concetti più complessi in insight accessibili che preparano l’audience a ciò che verrà dopo.

Attraverso esempi di aziende che hanno sviluppato un mindset vincente in grado di anticipare i cambiamenti che avverranno, il dott. Williams mostrerà quanto sia importante cavalcare l’onda del cambiamento e non farsi travolgere dagli eventi.

Future Trends & Inspirational Mentorship

“Predire il futuro significa imparare ad anticipare i bisogni, le esigenze, i desideri spesso ancora latenti delle persone anche attraverso l’analisi dei dati"
Luisa Bagnoli
CEO Beyond International

Come dice l’Unesco abbiamo bisogno di una Future Literature, ovvero abbiamo bisogno di una visione. 

Non si tratta di essere esperti di coding, per lo meno non tutti, abbiamo però bisogno di spingerci nel cambiamento in atto, di viverlo, di comprenderlo, di farne parte. Comprendere meglio il ruolo che avrà il futuro in ciò che vediamo e facciamo diventa sempre di più una competenza richiesta dal mercato. 

Future Trends è il luogo dove diventare più abili nel comprendere il futuro, dove avvengono le contaminazioni, la cross-fertilization, dove gli esploratori creano innovazione per rispondere al mondo che cambia.

 

Vuoi accrescere le tue opportunità di business?

Contatta i nostri Growth Experts per una consulenzasul Change Management.

Beyond International è una società che si occupa di leadership e innovazione manageriale legata ai future trends.

Future Trends & Inspirational Mentorship

Percorso Future Trends & Inspirational Mentorship

Il nuovo modello di corporate culture, nato per ispirare verso nuovi paradigmi di innovazione manageriale

Parla con un nostro consulente,

ricevi la nostra informativa e tutti i dettagli sul percorso



Future Trends & Inspirational Mentorship

Come dice l’Unesco abbiamo bisogno di una Future Literacy, ovvero abbiamo bisogno di una visione. 

Non si tratta di essere esperti di coding, per lo meno non tutti, abbiamo però bisogno di spingerci nel cambiamento in atto, di viverlo, di comprenderlo, di farne parte. Comprendere meglio il ruolo che avrà il futuro in ciò che vediamo e facciamo diventa sempre di più una competenza richiesta dal mercato. 

Future Trends è il luogo dove diventare più abili nel comprendere il futuro, dove avvengono le contaminazioni, la cross-fertilization, dove gli esploratori creano innovazione per rispondere al mondo che cambia.

“L’ispirazione parte dal desiderio di avere un impatto sul mondo che ci circonda.”

Un percorso creato per le aziende e i leader affinchè possano adottare una cultura dell’innovazione e far crescere il proprio business accogliendo e raccogliendo i cambiamenti.

Guidiamo le Corporate che ci scelgono in un percorso di esplorazione e sviluppo nel mondo della cultura all’innovazione manageriale, mettendole in connessione con un network di esperti di Future Trends.
Il nostro percorso è studiato e pensato per le grandi aziende di svariati settori: telecomunicazioni, banking & finance, farmaceutica, cosmetica, alimentare, beni di consumo, servizi alla persona, e molto altro.

Un percorso orientato ai trends del futuro per generare valore all’interno dell’azienda grazie all’acquisizione di visioni innovative manageriali che nasce e si sviluppa attraverso un confronto con i migliori mentor internazionali che stanno ispirando e rivoluzionando il mondo.

Future Mindset

Future Literacy COMPETENZA UNESCO 2020

Ispirazione e Sviluppo

nuove idee per rispondere in modo più efficace e rapido ai continui cambiamenti del mercato e far evolvere il business.

Technology Enhanced Methodology

Presenza Robotica & Innovation Technologies

Networking e comunicazione

cross-industries per una cross-fertilization

Più di 10 speaker internazionali

ILARIA CAPUA - 29 novembre 2019

“SALUTE CIRCOLARE” e Future Trends
Internationally renowned virologist and Director of the One Health Center of Excellence at the University of Florida. She is also among the Top 50 Scientists for Scientific American

WILLIAM HIGHAM - 29 gennaio 2020

FUTURE CONSUMER’S BEHAVIOUR
Consumer Strategist, Futurist, & Founder of the consulting company Next Big Thing; expert in future consumer’s behaviour

ERIKA ROSENBERG - 18 giugno

FACIAL ANALYSIS

GREG WILLIAMS - 8 luglio

SMART CITY & SMART WORKING

MARIANGELA PIRA

NEWS & FAKE NEWS

VITO MANCUSO - 30 settembre

INNOVATION & ETHICS

PIERLUIGI PARACCHI - 21 ottobre

BIOTECHNOLOGY

ELENA CORCHERO - 28 ottobre

AI, VR &WEARABLES

JENNY RADCLIFFE - 25 novembre

TECHNOLOGY V. PSYCHOLOGY

BEN SAUNDERS - 24 febbraio

THE POWER OF SELF

Un nuovo modello di Corporate Culture

“Predire il futuro significa imparare ad anticipare i bisogni, le esigenze, i desideri spesso ancora latenti delle persone anche attraverso l’analisi dei dati"
Luisa Bagnoli
CEO Beyond International

Ci occupiamo da sempre di leadership e innovazione manageriale legata ai future trends.

FUTURE TRENDS L’importanza di predire il futuro

Future Trends

FUTURE TRENDS L'importanza di predire il futuro

Come dice l’Unesco abbiamo bisogno di una Future Literacy, ovvero abbiamo bisogno di una visione. 

Non si tratta di essere esperti di coding, per lo meno non tutti, abbiamo però bisogno di spingerci nel cambiamento in atto, di viverlo, di comprenderlo, di farne parte. Comprendere meglio il ruolo che avrà il futuro in ciò che vediamo e facciamo diventa sempre di più una competenza richiesta dal mercato. 

Future Trends è il luogo dove diventare più abili nel comprendere il futuro, dove avvengono le contaminazioni, la cross-fertilization, dove gli esploratori creano innovazione per rispondere al mondo che cambia. 

Un giorno al mese i manager che aspirano a poter incidere con leadership nel futuro sul futuro possono farlo con un’informazione su cosa sono i Future Trends. E dopo l’informazione che ci è stata data e continuerà ad esserci data da speaker internazionali, alcuni dei quali in Robotic Presence perché il contenente esprime anche il contenuto, ovvero dei laboratori socratici.

In questi laboratori socratici facciamo in modo che quelle che sono le informazioni dei trends vengano da noi, insieme, in gruppo dove noi siamo degli intermediari, dei mentori del gruppo perché arrivi a introitare, cognitivizzare, sentire con la nostra vita nelle aziende e non sarà cambiato, trasmuta e molto probabilmente in meglio i quello che sono i future trends.

Pensare al futuro diventa una vera e propria skill, non solo per aiutare le aziende ad innovare, ma anche per diminuire l’ansia e la paura di quello che non si conosce ancora.

L’ispirazione diviene la chiave per vivere sulla propria pelle le sfide esponenziali da affrontare, dentro e fuori le organizzazioni. La contaminazione con gli altri, guidata in modalità socratica – per trasformare insieme l’ispirazione in nuovi linguaggi e nuove azioni – potenzia la capacità di vedere alternative possibili. E da lì ognuno può cominciare ad immaginare modelli aziendali in grado di costruire il futuro, far evolvere le persone e far circolare le nuove idee.

Attraverso un modello di apprendimento agile ed interattivo le persone le persone saranno portate a vedere cosa sta succedendo di significativo nel mondo, non solo a livello di tecnologie, ma anche di global trends in completo rinnovamento in tutti i campi: food, pharmafinanceratail, largo consumo, fashion, industrial. 

Il modello è nato per ispirare verso nuovi paradigmi e sceglie di farlo attraverso momenti di pensiero critico, pensiero socratico.

Le mentorship sono organizzate ogni mese proprio perché non si tratta di fare un aggiornamento o un approfondimento, ma di vivere un salto quantico per vedere tutto da più angolazioni e allargare la visione d’insieme. 

Il tempo oggi è la risorsa più scarsa, ogni secondo che passa può far cambiare direzione ad aziende e ruoli. Per tenere il passo è fondamentale immergersi nell’ispirazione e farsi contaminare da essa costantemente.

Il percorso di Future Trends & Inpirational Mentorship di Beyond International incoraggia la curiosità, permettendo alle persone di trovare le motivazioni per evolversi e far evolvere gli altri.

“Predire il futuro significa imparare ad anticipare i bisogni, le esigenze, i desideri spesso ancora latenti delle persone anche attraverso l’analisi dei dati"
Luisa Bagnoli
CEO Beyond International

Potrebbe interessarti anche...

Leaders Acquisition & Market Analysis​

Net
Leadership

Robotic
Presence

Growing angle arrow

Corporate
Check-in

Vuoi accrescere le tue opportunità di business?

Contatta i nostri Growth Experts per una consulenzasul Change Management.

Vuoi accrescere le tue opportunità di business?

Contattaci per una consulenza

Facial action coding come trend del futuro – Erika Rosenberg

FACIAL ACTION CODING COME TREND DEL FUTURO

Erika Rosenberg sarà la prossima speaker della Future Trends & Inspirational Mentorship

Il prossimo appuntamento della Future Trends & Inspirational Mentorship previsto per mercoledì 18 giugno vedrà la partecipazione della massima esperta al mondo di micro-espressioni facciali.

Erika Rosemberg inizia infatti a studiare la relazione tra comportamento e fisiologia prima nell’ambito delle neuroscienze poi in Psicologia della salute presso l’Università della California. Qui incontra Paul Ekman, autore della teoria neuro-culturale delle emozioni, di cui diventa prima allieva. Con Ekman, oltre ad aver condiviso molteplici ricerche sulla materia, scrive il manuale What the Face Reveals, testo che raccoglie le principali e più importanti ricerche applicative del Facial Action Coding System. Il cosiddetto FACS, è oggi il metodo più famoso e attendibile per la lettura delle espressioni facciali; un sistema di codifica, analisi e misurazione che si è affermato in ambito scientifico come lo strumento più efficace e completo per lo studio delle espressioni del viso. Diffuso nella comunità scientifica e utilizzato nei programmi di formazione dell’FBI e di altri apparati legati alla sicurezza, è oggetto di molteplici ricerche applicative nei più svariati campi e di varie pubblicazioni.

Attualmente Erika Rosenberg, oltre a tenere seminari in tutto il mondo, è anche docente presso il Center for Compassion & Altruism Research di Stanford e insegnante di meditazione all’Università di Berkeley, occupando così delle connessioni tra la scienza e meditazione, sia come esperta nella codifica delle espressioni facciali e sia come scienziata che studia le emozioni.
La sua carismatica presenza e competenza ha inoltre ispirato la creazione del personaggio “Gillian Foster” (Kelli Williams), co-protagonista insieme a “Cal Lightman” (Tim Roth) della famosa serie tv “Lie to Me”(2009).

Collegata nei nostri uffici tramite Robotic Presence dalla California, la Rosenberg ci accompagnerà nella comprensione di come i sentimenti vengono rivelati nelle nostre espressioni facciali e di come i fattori sociali possono influenzare i segnali emotivi. Nel corso della Mentorship, verranno analizzati gli ambiti applicativi attuali e futuri, legati anche alle nuove tecnologie: dalle risorse umane alla negoziazione, dal rapporto medico-paziente, all’educazione, fino allo stesso cinema.

Potrebbe interessarti anche...

Leaders Acquisition & Market Analysis​

Net
Leadership

Robotic
Presence

Growing angle arrow

Corporate
Check-in

Vuoi accrescere le tue opportunità di business?

Contatta i nostri Growth Experts per una consulenzasul Change Management.

Vuoi accrescere le tue opportunità di business?

Contattaci per una consulenza

Net Leadership, a Mediterranean Place

Net Leadership, a Mediterranean Place

Il nome, Net Leadership, potrebbe far pensare alla solita teoria americana… Del resto ormai le teorie più in voga sono sempre americane.  

“Net” è in inglese sì, perché l’inglese è la lingua universale, la lingua che tutti conoscono, quindi è giusto usarla se si vuole essere capiti dal maggior numero di persone possibili e nutrirsi anche dei loro contributi…Ma la Net Leadership è un paradigma decisamente Mediterraneo che nasce anche per questo: per essere non americano ma Mediterraneo. 

Chi di noi in Italia, Francia, Spagna, Grecia, Germania ad esempio, non si è mai trovato a seguire modelli che sapeva benissimo non essere adatti al nostro ambiente e alla nostra mentalità? Oppure con un linguaggio che apre mappe mentali diverse da quelle che si volevano percorrere con quella teoria? 

Facciamo un esempio su tutti: il famoso FUN.
Quasi un imperativo che vede contrapporsi da un lato schiere di fanatici del sorriso a “32 denti” e dall’altro manager che alla sola idea che qualcuno si possa divertire al lavoro hanno un attacco di bile.

P
erché accade? Perché se dici Fun, Have Fun nella mente si apre una traduzione ambigua tra divertimento e “sollazzo” che come parola ha un suono che credo si spieghi da sola 

Mentre le nostre parole, di derivazione greca e latina, hanno dentro degli archetipi con la giusta energia. 

Divertimento appunto, deriva da de-di/vertere quindi l’idea di girare il bicchiere, guardare oltre, quell’atto che ti permette di affrontare il problema da un livello di coscienza e pensiero diverso da quello che l’ha creato: Einstein docet 

Lui era un gran lavoratore oltre che genio ovviamentema se questo ovviamente invece fosse meno scontato? Se il genio oltre che dai neuroni in se gli fosse derivato da questo “approccio” alla scienza e alla vita stessa? 

Ecco questa è una leadership mediterranea, creativa, leggera e profondissima.  

Volete un altro esempio?  

Oggi di cosa si dice non si p fare a menoMa di Critical Thinking direi no?! 

Ma le parole contano, il linguaggio conta. Avete notato che dire pensiero critico sembra ormai un’altra cosa, della serie il vero pensiero critico si chiama solo Critical Thinking! 

Oltre ai filosofi che quasi non voglio citare per la facilità nel farlo, Socrate su tutti, ma cosa dire dei nostri psicologi tedeschi? Non hanno forse esercitato profondamente il pensiero critico per creare una nuova bellissima disciplina a metà strada tra l’arte e la scienza? O forse in realtà vera scienza come la fisica, se consideriamo che per essere tale dovremmo rimetterla in discussione ogni giorno con….spirito e pensiero critico. Appunto. 

Net Leadership vi porta da un approccio lineare ad uno spaziale, e da un format solo americano ad uno mediterraneo, come gli stessi americani sanno che dovranno fare anche loro, abbeverarsi nel Mediterraneo.  

Il mondo è circolare:
ora dobbiamo dare
 di nuovo il nostro solare contributo. 

Potrebbe interessarti anche...

Leaders Acquisition & Market Analysis​

Net
Leadership

Robotic
Presence

Growing angle arrow

Corporate
Check-in

Vuoi accrescere le tue opportunità di business?

Contatta i nostri Growth Experts per una consulenzasul Change Management.

Vuoi accrescere le tue opportunità di business?

Contattaci per una consulenza

Erika Rosenberg, Facial Recognition: 18 giugno 2020

Percorso Future Trends & Inspirational Mentorship:

Vuoi partecipare?

Invia la tua richiesta, prenota subito il tuo posto!

L'evento è a numero chiuso, i posti sono limitati.



Come partecipare?

Webinar

Presenza fisica

Robotic Presence

Chi è Erika Rosenberg?

Erika Rosemberg è la massima esperta al mondo di micro-espressioni facciali.

Inizialmente studia Psicologia della salute presso l’Università della California, dove incontra Paul Ekman, autore della teoria neuro-culturale delle emozioni, di cui diventa prima allieva. Con Ekman, oltre ad aver condiviso molteplici ricerche sulla materia, scrive il manuale What the Face Reveals, testo che raccoglie le principali e più importanti ricerche applicative del Facial Action Coding System.

Attualmente la dottoressa Rosenberg, oltre a tenere seminari in tutto il mondo, è anche docente presso il Center for Compassion & Altruism Research di Stanford e insegnante di meditazione all’Università di Berkeley, occupando così delle connessioni tra la scienza e meditazione, sia come esperta nella codifica delle espressioni facciali e sia come scienziata che studia le emozioni.

La sua carismatica presenza e competenza ha inoltre ispirato la creazione del personaggio “Gillian Foster” (Kelli Williams), co-protagonista insieme a “Cal Lightman” (Tim Roth) della famosa serie tv “Lie to Me”(2009).

Future Trends & Inspirational Mentorship

“Predire il futuro significa imparare ad anticipare i bisogni, le esigenze, i desideri spesso ancora latenti delle persone anche attraverso l’analisi dei dati"
Luisa Bagnoli
CEO Beyond International

Come dice l’Unesco abbiamo bisogno di una Future Literature, ovvero abbiamo bisogno di una visione. 

Non si tratta di essere esperti di coding, per lo meno non tutti, abbiamo però bisogno di spingerci nel cambiamento in atto, di viverlo, di comprenderlo, di farne parte. Comprendere meglio il ruolo che avrà il futuro in ciò che vediamo e facciamo diventa sempre di più una competenza richiesta dal mercato. 

Future Trends è il luogo dove diventare più abili nel comprendere il futuro, dove avvengono le contaminazioni, la cross-fertilization, dove gli esploratori creano innovazione per rispondere al mondo che cambia.

 

Vuoi accrescere le tue opportunità di business?

Contatta i nostri Growth Experts per una consulenzasul Change Management.

Beyond International è una società che si occupa di leadership e innovazione manageriale legata ai future trends.